Didattica

Scopri il modello didattico associato

dBook

Che cos’è il dBook?
Come funziona?

News

Tutte le ultime notizie sul tema dBook

Community

Entra nell’area riservata e partecipa alla discussione

Il modello didattico dBook

Soluzione per la didattica integrata con il digitale

Descrizione più dettagliata del metodo didattico e della sperimentazione proposta. 

 

Il modello didattico è basato sullo sviluppo della creatività tramite l’approccio progettuale.

L’uso di tecnologie ha l’obiettivo di fornire sia gli strumenti necessari alle attività, che le metodologie di lavoro caratteristiche di questi ambienti, come la collaborazione e la condivisione tra pari con il fine della costruzione di una cultura collettiva.

Il modello trasmissivo viene abbandonato e il ruolo dell’insegnante diventa quello di un regista facilitatore delle attività basate sull’autoanalisi, lo sviluppo di competenze metacognitive, relazionali, del pensiero logico computazionale e del problem solving.

 

I modelli didattici di riferimento

dBook si basa sulle teorie pedagogiche dell’attivismo attraverso un approccio progettuale per sviluppare la creatività, l’apprendimento e la capacità di risolvere i problemi.

Affrontare un percorso per la realizzazione di un progetto comporta l’acquisizione di competenze di varie discipline, fare errori, riflessioni, condivisioni, collaborazioni, confronti con gli altri e miglioramenti della propria idea di partenza fino al raggiungimento della giusta soluzione.

 

A chi si rivolge?

dBook mette in relazione la filosofia dell’approccio progettuale con i dati raccolti dal progetto di ricerca Maker@scuola di Indire e propone due modelli didattici a seconda dell’età dei ragazzi.

Il primo prevede una versione semplificata dedicata alla scuola dell’infanzia e ai primi due anni della scuola primaria, mentre il secondo, più completo, è dedicato al 3°, 4°, 5° anno della scuola primaria e alle scuole secondarie.

 

Perchè potrebbe aiutare le scuole?

Uno dei valori aggiunti di dBook è quello della gestione dei dati sensibili dei discenti e della tutela della privacy in quanto i dati richiesti in fase di registrazione non prevedono l’inserimento di un indirizzo email, e tutti i contenuti multimediali inseriti, come foto o video, sono memorizzati all’interno del singolo sistema, rimangono a disposizione della scuola senza nessuna comunicazione verso server esterni. Solo nel caso di condivisione nel repository Indire è consigliato proteggere i volti dei ragazzi eventualmente presenti nelle foto, tramite l’uso dell’editor delle immagini messo a disposizione da dBook.

Un’altra caratteristica molto importante è che dBook è in grado di operare anche in assegna di connessioni ad internet, in questo modo si può lavorare con un approccio web based in qualsiasi situazione, all’interno degli edifici scolastici, ma anche all’esterno nel caso di lezioni all’aperto, prevedendo il dBook di una power bank per smartphone.

dBook

Che cos'è?

È una soluzione sviluppata da Indire che permette di creare una rete Wi-Fi privata in classe. Una volta connessi alla rete Wi-Fi con il proprio device (pc, laptop, tablet e LIM), dBook mette a disposizione una serie di strumenti dedicati alle attività laboratoriali, senza dover installare nessun software. 

Come si usa?

Viste le sue ridotte dimensioni lo si può posizionare in qualunque zona dell’aula e ha bisogno solo di una presa di corrente per la sua alimentazione. Una volta acceso vedremo comparire una nuova rete Wi-Fi all’interno della classe, sarà sufficiente connettersi ad essa e, con il proprio browser (Microsoft Edge, Firefox o Chrome), registrarsi liberamente per cominciare a lavorare. 

Come funziona?

dBook offre un approccio web based creando una rete Wi-Fi privata e non collegata ad internet, dove è possibile utilizzare software per attività specifiche attraverso l’uso di un semplice browser. La compatibilità è garantita per tutti i tipi di device e sistemi operativi.   

Gli studenti potranno registrarsi autonomamente indicando solo il proprio nome e cognome e cominciare subito ad utilizzare i software proposti. Tutti i dati saranno conservati all’interno del sistema e quindi non saranno comunicati a nessun servizio di terze parti, ma rimarranno di proprietà esclusiva della scuola.  

A seconda degli ambiti pedagogici individuati nel corso delle ricerche indire il sistema dBook viene implementato nel tempo con nuovi software, questi possono essere facilmente aggiornati utilizzando una connessione LAN e seguendo la semplice procedura che comparirà nell’interfaccia.  

Attraverso dBook (se connesso alla LAN) sarà possibile sfogliare un repository di documentazioni di esperienze vissute dagli altri istituti che si avvalgono di questo sistema. Le esperienze potranno essere salvate sul proprio dBook e usate come spunto per le proprie attività, oppure si potranno andare a caricare le proprie documentazioni nel repository per metterle a disposizione degli altri istituti. 

Che software propone?

All’interno del dBook sono disponibili vari software: 

  • MCloud: archiviazione e condivisione dei propri file personali 
  • Doku: software per la realizzazione di un blog di classe 
  • SugarCAD: software per la modellazione 3D  
  • DStop: software per la realizzazione di video in stop motion o time lapse 
  • Sincronizzazione: software per l’invio di documentazioni (realizzate con Doku) all’interno del repository condiviso tra i dBook dislocati nelle varie scuole. Sempre con questo software è possibile consultare il repository per consultare e prelevare le documentazioni degli altri istituti 

Tutti i software sono utilizzati con un normale browser e non richiedono di nessuna installazione di software particolari. 

Come reperire il mio dBook?

Se sei una piccola scuola italiana puoi partecipare al nostro progetto di ricerca. Facendo richiesta riceverai il dBook in comodato d’uso completamente configurato operativo. Ti indicheremo le modalità di lavoro e l’adesione a percorsi didattici da noi proposti in modo di fornirci la documentazione delle esperienze in classe. La scuola dovrà solo garantire la fornitura ai ragazzi di device come tablet o pc di prestazioni adeguate questo genere di attività. 

Per partecipare in questa modalità scrivi a: xxx@indire.it 

Per maggiori informazioni tecniche vai a https://lab.indire.it/dbook   

Perché dBook potrebbe essere una soluzione per la mia piccola scuola?

DBook permette di lavorare in assenza della connessione internet mantenendo un approccio web based, familiarizzare con concetti come la collaborazione, la condivisione, lo story telling all’interno di contenuti digitali, la gestione e tutela della propria privacy e l’uso di strumenti digitali in un ambiente completamente protetto e riservato. 

Esiste comunque la possibilità di connettere il dBook alla rete LAN per poter comunicare con altri dBook esterni alla scuola o alla classe e creare così una comunità di scambio di buone pratiche o di esperienze. 

Le ultime news a tema DBook

Dopo un lungo periodo di sviluppo e di analisi delle potenzialità del dBook all’interno del contesto delle Piccole Scuole, siamo pronti per avviare il primo ciclo di sperimentazione sul campo. Le Piccole Scuole vivono spesso problemi di connessione rendendo impossibile l’applicazione di metodologie didattiche web......

La prima fase della sperimentazione coinvolgerà tre scuole che fanno parte delle rete delle Piccole Scuole. Il progetto pilota è basato sull’adozione del dBook come strumento per lo svolgimento di alcune attività didattiche in classe, ma anche all’aperto. Grazie all’adozione di una normale power bank......

In attesa di poter effettuare le consegne dei primi 5 dBook stiamo allestendo una sezione dedicata all’interno del sito delle Piccole Scuole. Oltre alle pagine informative sulla sperimentazione e sul piccolo web server di classe, sarà realizzata una piccola community dove tutti i docenti partecipanti......

Siamo molto orgogliosi di dirvi che ieri sono stati inviati i primi 5 dBook che andranno ad arricchire le già numerose iniziative del Movimento delle Piccole Scuole. Per prima cosa è doveroso rivolgere il nostro grazie alle 2 scuole che ci hanno dato fiducia sin......

Fai parte della Community? Accedi e partecipa alla discussione!