C’è speranza se questo accade… nelle piccole scuole

Approcci, esperienze, strumenti per affrontare le crisi

“La scuola non deve soltanto istruire, ma anche e soprattutto educare.”

MARIO LODI

Nel 2022 corre l’anno della celebrazione del centenario di Mario Lodi, un maestro che ha lasciato un’eredità di speranza e un messaggio di attenzione al potenziale degli alunni e alle capacità delle maestre e dei maestri di promuovere democrazia e pace per le scuole e le loro comunità. Mutuiamo da un suo celebre volume (C’è speranza se questo accade al Vho, 1963) il titolo di un’iniziativa dedicata alle piccole scuole, alla loro capacità di sviluppare pratiche trasformative, a partire dalle risorse e dai beni del loro contesto, per affrontare le emergenze e le crisi che hanno sempre attraversato le nostre comunità scolastiche e che oggi avvengono con sempre più frequenza.

In questo ciclo di webinar da Giugno a Novembre, proveremo ad approfondire alcune idee intorno ad un modello di scuola che mobilita le sue risorse e le opportunità della comunità e del territorio per sostenere lo sviluppo del pieno potenziale dei suoi studenti nonché la qualità di vita di studenti, docenti e famiglie, in situazioni quotidiane e in situazioni emergenziali. 

Le piccole scuole spesso sono collocate in aree a rischio di povertà educativa che può derivare da improvvisi disastri naturali, da periodi di crisi economica o sanitaria… Tuttavia spesso sono state esempio di resilienza e rinascita grazie alla possibilità di creare connessioni fruttuose e competenze di speranza. 

Verranno coinvolti esperti dell’educare all’emergenza e in emergenza, delle competenze di speranza nelle Hope Schools, delle Trauma-sensitive schools nelle scuole rurali,  delle Health promoting schools, delle scuole della cura; saranno raccolte le voci delle piccole scuole e documentate le loro esperienze, sperimentazioni, domande, per riportarle nell’agorà pedagogica che verrà allestita dalla rete delle piccole scuole e dal suo gruppo di ricerca e nella quale co-costruire un progetto comune al fine di condividere approcci, esperienze e strumenti per riorientare le proposte delle Trauma-Informed Schools per le scuole rurali in una prospettiva di educazione alla pace, alla cura, al coraggio, alla speranza.

L’iniziativa è frutto della collaborazione tra la Struttura di ricerca “Innovazione metodologica e organizzativa nelle scuole piccole” e la Struttura di ricerca “Innovazione metodologia nell’istruzione degli adulti”.

Calendario Webinar

Quando

Dettagli

07/06/2022

16:00 – 18:00

La Scuola come Agorà pedagogica:
innesti di cura e resilienza nel curriculum

Moderano
Giuseppina Rita Jose Mangione, Fausto Benedetti, Patrizia Garista (Ricercatori INDIRE)

Intervengono
Elena Malaguti, Professoressa di Pedagogia Speciale (Università di Bologna), Maria Augenti, Università di Bologna, Patrizia Garista, Ricercatrice, (Indire), Teresa Ubeira Santoro, Pedagogista e psicoterapeuta, fondatrice della scuola Centro di Innovazione Psico-pedagogica e di integrazione O’Pelouro (Galizia, Spagna).

 

Domande chiave
Le situazioni emergenziali impongono di pensare l’emergenza e di agire il lavoro educativo. Tuttavia non sempre  è facile tematizzare i vissuti dell’emergenza pur nella necessità di portare avanti le attività di progettazione didattica. L’incontro prevede un’attività di tipo laboratoriale attraversa la costruzione della Casita della resilienza, una casa comune per creare campi d’esperienza in cui progettare momenti di cura e di promozione del processo resiliente all’interno dell’attività curricolare, ponendo attenzione alle indicazioni nazionali, alle transizioni e agli scambi nel curriculum verticale. Sul piano metodologico si condivideranno narrazioni e immagini di scuole ferite ma costruttrici di speranza, Si avrà occasione di crearne di nuove, esplorando le connessioni possibili con le progettazioni didattiche disciplinari già in essere o che potranno scaturire da questa esperienza, coinvolgendo la didattica della storia, della biologia, della geometria o delle stem, dell’arte, della letteratura, della tecnologia, delle lingue, dell’attività motoria, della musica.

Accesso

Dettagli

27/06/2022

16:30 – 18:30

Logica & Fantastica:
“WUNDERKAMMER” (camere delle meraviglie) e poetiche dello sguardo per la rete delle hope schools italiane

Modera
Patrizia Garista (INDIRE)

Intervengono
Antonia Chiara Scardicchio, Professoressa di Pedagogia Generale esperta di pedagogia della bellezza (Università di Bari), Alfina Bertè, Dirigente, Giovanni XXIII di Acireale.

 

Domande chiave
E’ possibile esplorare la bellezza del mondo a partire dal proprio banco? in che modo l’arte e i metodi art based possono costruire competenze di speranza e resilienza nella scuola? Dal modello delle Hope Schools di Chiara Scardicchio sarà possibile conoscere poetiche del gioco per costruire antologie nella pluriclasse, albi illustrati per il curriculum verticale, ricolorare gli spazi dell’aula per dare vita alle camere delle meraviglie e a musei emozionali.

Accesso

Dettagli

08/07/2022

11:30 – 13:00

Nuovi patti tra scuola e famiglia:
l’esempio del progetto P.I.P.P.I

Moderatori
Giuseppina Rita Jose Mangione (INDIRE), Patrizia Garista (INDIRE)

Intervengono
Paola Milani, Professoressa di Pedagogia Generale, Università degli Studi di Padova,
dr.ssa Vania Comelato (Venezia),  dr. Luca Verri  (Sondrio)

 

Domande chiave
Una scuola o una comunità resiliente è formata da persone che hanno consapevolezza della propria resilienza e che si organizzano per co-costruire esperienze che valorizzano le dimensioni sociale, affettiva, corporea, creativa, spirituale, umoristica, contribuendo a rafforzare le capacità che i bambini e le persone hanno di affrontare le difficoltà. Tali esperienze possono essere definite esperienze di apprendimento. Tra le evidenze della letteratura su ciò che risulta efficace nell’infanzia e nell’adolescenza per promuovere resilienza e affrontare le difficoltà vi sono la cura dei rapporti scuola-famiglia, delle reti, dei patti intersettoriali tra servizi territoriali. A quali programmi nazionali si possono connettere le piccole scuole? L’esempio del progetto P.I.P.P.I.

Accesso

Dettagli

02/09/2022
16:00 – 18:00

Le scuole promotrici di salute:
esperienze e ricerche per nuovi patti per la salute tra scuola e territorio

Moderatori
Patrizia Garista (INDIRE), Giuseppina Rita Jose Mangione (INDIRE)

Intervengono
da definire 

 

Domande chiave
Da diversi decenni la rete delle scuole promotrici di salute dell’OMS porta avanti esperienze di ricerca e collaborazione per promuovere un nuovo modello di promozione della salute e del benessere a scuola, basato sul lavoro di setting e sulla riforma del curriculum. Il periodo di emergenza ha evidenziato i bisogni di salute e di salute mentale degli studenti e di tutto il personale della scuola, come dimensione chiave anche per sviluppare apprendimenti di successo. Nel webinar esperti nazionali e internazionali mostreranno il loro lavoro di ricerca e le loro proposte per sostenere il progetto di una scuola promotrice/produttrice di salute.

Accesso

Dettagli

Settembre
Data da confermare

Dalle trauma-informed schools alle trauma-sensitive schools

Webinar internazionale

Moderatori
Patrizia Garista (INDIRE)

Intervengono
da definire 

 

Domande chiave
Le reti internazionali delle trauma-informed schools già da diversi decenni hanno organizzato sistemi e piattaforme per rispondere alla necessità di educare in emergenza e all’emergenza. Ma quale significato possiamo dare al concetto di trauma nella scuola? quale tipo di approccio utilizzare affinchè non ci sia un accento sulle dimensioni cliniche del trauma? La letteratura internazionale ci propone diversi approcci, invitandoci a rileggere i discorsi e le pratiche delle trauma-informed schools come trauma-sensitive schools in relazione ai principi della giustizia sociale, della pedagogia critica e dell’apprendimento trasformativo.

Accesso

Dettagli

Ottobre
Data da confermare

Educare all’emergenza e in emergenza

Moderatori
Patrizia Garista (INDIRE), Giuseppina Rita Jose Mangione (INDIRE)

Intervengono
da definire 

 

Domande chiave
Come è possibile educare in situazioni di emergenza? quali protocolli sono stati sperimentati e validati nella scuola italiana? Il gruppo Siped di Pedagogia dell’emergenza, della resilienza e della relazione educativa dialoga con le piccole scuole INDIRE. 

Accesso

Dettagli

Ottobre
Data da confermare

Parole di speranza dalla piccola locomotiva che pensava di potercela fare e altre storie

Workshop

Moderatrice
Giuseppina Rita Jose Mangione (INDIRE)

Intervengono
Elena Zizioli, Professoressa di Pedagogia della narrazione, Università di Roma3, Patrizia Garista, Ricercatrice Indire


Domande chiave
Aprire un libro significa dischiudere possibilità: rifugiarsi nella lettura è riservarsi uno spazio per sé, ma anche incontrare altri mondi e il diverso da sé. Le storie, quelle belle, contengono parole di speranza e resilienza per tutte le età e per tutti i contesti. Le storie di resilienza sono preziose per sviluppare un “pensiero resiliente” e affrontare le emergenze, ma anche la vita di tutti i giorni che con le sue quotidianità può spesso metterci alla prova.
The Little Engine that could (La locomotiva che pensava di potercela fare) è un classico che racchiude in sé tutti i valori della buona letteratura, ma che va anche oltre. La locomotiva apre un universo simbolico e la nostra ci condurrà ad individuare storie, culture e approcci alla resilienza da condividere con persone di ogni età e in ogni luogo per costruire relazioni e percorsi educativi favorendo anche il come si legge e non solo il cosa si legge. 

Accesso

Dettagli

Novembre
Data da confermare

Le scuole della cura

Moderatori
Gruppo Piccole Scuole (INDIRE)

Intervengono
da definire 

 

Domande chiave
Quale significato possiamo dare alla “cura” in ambito educativo? Quale lessico pedagogico può orientare la progettazione del curricolo nelle scuole? La rete delle scuole della cura e relatori di chiara fama ci accompagneranno a scoprire le politiche scolastiche della cura, le attività didattiche in grado di educare alla cura per fare esperienza della qualità dell’esistere, in tempo di emergenza, per prepararsi alle emergenze.

Accesso

Dettagli

Novembre
Data da confermare

Le scuole in ospedale

Moderatori
Patrizia Garista (INDIRE), Giuseppina Rita Jose Mangione (INDIRE)

Intervengono
da definire 

 

Domande chiave

Quale rapporto intercorre tra modelli di salute/malattia e modelli di apprendimento? A quali bisogni evolutivi e didattici deve rispondere la scuola per attivare processi di inclusione verso chi deve affrontare una malattia, cronica o terminale? La ricerca intorno alla scuola in ospedale, alla pluriclasse, ai temi del volontariato per l’infanzia e l’adolescenza si apre al dialogo con le piccole scuole.

Il gruppo di ricerca e lavoro

Patrizia Garista, Giuseppina Rita Jose Mangione, Fausto Benedetti, Andrea Paoli, Marco Ceres, Fabiana Bertazzi, Michele Squillantini.