Memorias – Tracce di una guerra civile

Regia: Francesco Corsi | Genere: Documentario | Anno: 2015 | Durata: 52'47"

Le tracce di tre antifascisti italiani che hanno partecipato alla guerra civile spagnola.

Leo, Orazio, Giordano Bruno. Tre vicende che diventano, in senso positivo, un pretesto per raccontare altro: l’eredità e le contraddizioni della memoria, la sua conflittualità, i pericoli della dimenticanza e gli antidoti all’oblio; i valori dell’antifascismo e la loro attualità. Memorias, al plurale, come somma delle tre memorie individuali e di quella, anche più problematica e meno tangibile, storica collettiva; mai, come in questo caso, tanto conflittuale, spezzata, misconosciuta.

Un viaggio attraverso Spagna e Italia sui luoghi del fronte e nei territori ancora marcati dalle ferite della guerra, alla ricerca delle voci dei testimoni e delle tracce della memoria nel tempo.

Approfondimenti al sito ufficiale del film http://www.memoriasfilm.org/

Regia: Francesco Corsi

Interpreti: voce narrante Dario Radi

Riprese: Francesco Corsi

Montaggio: Francesco Corsi

Musiche: Dario Radi / Gli Eroi

Suono: Andrea Corsi

Registrazione e mixaggio: Gorilla Punch Studio

Post-produzione: Andrea Corsi

Anno di produzione: 2015

Durata: 52’47”

Tipologia: Documentario

Genere: sociale

Paese: Italia

Produzione: coproduzione Kiné – ANPI Colle Val dElsa

Formato di proiezione: HD, colore e bianco e nero, sonoro

Scheda a cura di Irene Zoppi

Francesco Corsi

Francesco Corsi (Siena 1980), autore e regista, è laureato in Storia del Giornalismo e ha diviso studi e formazione tra le università di Siena, Pisa, Barcellona e Madrid.

È co-fondatore di Kiné, per cui si occupa principalmente di scrittura per documentari e progetti di comunicazione integrata. Il suo primo lungometraggio, Memorias, è un viaggio tra la Spagna e l’Italia attraverso i territori ancora segnati dalle ferite della guerra civile, alla ricerca delle voci dei testimoni e di tracce di memoria.

Il suo secondo lungometraggio, Caterina (2019), si è aggiudicato il premio del pubblico “MyMovies.it”  e il premio distribuzione “Gli Imperdibili” al 60° Festival dei Popoli.

film precedente

torna alla pagina dell’iniziativa

film successivo